Idee per inviare SMS

SMS anche per l’ente pubblico: SMS un metodo di comunicazione all’ordine del giorno per pagare il parcheggio in città

Quando parcheggiamo in città, indipendentemente dall’ora, dalla città e dalla situazione meteorologica, la costante è sempre una sola: la fretta!

E, per uno sfortunato segno del destino, quando abbiamo fretta, pur trovando il parcheggio adatto alla nostra autovettura, accade sempre che non abbiamo spiccioli in tasca. Così bisogna cercare il modo per cambiarli, velocemente, in modo da non incorrere nel frattempo in contravvenzione. Una volta parcheggiata l’auto e pagato il parchimetro con gli spiccioli recuperati da un cambio o dalle taschine della borsa o dal tappetino dell’auto, siamo pronti per fare quelle due commissioni nel tempo stimato di un’ora.

Per la legge di Murphy la metà delle volte però accade che la stima fosse errata: per pagare un prodotto abbiamo trovato coda in cassa, in un ufficio c’era più gente del previsto, dei lavori in strada ci hanno costretto a fare un giro più lungo o abbiamo incontrato un amico che vorrebbe prendere un caffè insieme.

Nel mentre, il parchimetro corre, abbiamo bisogno di più tempo e siamo davvero troppo distanti dall’auto.

Situazioni di questo tipo sono ordinaria amministrazione, è risaputo. Per questo, per agevolare il servizio di parcheggio a pagamento, in molti centri città è stato attivato un servizio di pagamento del parchimetro via SMS. In maniera facile e veloce, con un semplice SMS dal proprio cellulare a un numero indicato, è possibile pagare il parcheggio della propria autovettura e, se necessario, rinnovare la durata della sosta anche a distanza con la stessa metodologia, senza interrompere alcuna attività né incorrere nel rischio di multe. Nulla di più pratico di un SMS! Ovviamente non sarà necessario esibire sul cruscotto il ticket di pagamento, le forze dell’ordine in tempo reale potranno verificare il corretto pagamento della sosta.

Il metodo è facile, pratico e veloce ed ha già conquistato moltissime persone. È sufficiente individuare il codice dello stallo in cui s’intende parcheggiare l’auto, riportarlo sul messaggio di testo dell’SMS con la durata della sosta e inviare a un numero di servizio. Il costo viene addebitato direttamente sul numero da cui è stato inviato il messaggio e viene inviato subito, in risposta, un SMS di conferma dell’avvenuto pagamento. Allo scadere del tempo di sosta, un altro SMS da web di avviso viene inviato all’utente, che potrà scegliere se allungare la sosta pagando ulteriormente o lasciare scadere il tempo di parcheggio autorizzato.

I vantaggi del sistema sono evidenti e tangibili: il parcheggio pagato sarà della durata esatta del tempo necessario, perché può essere rinnovato mano a mano e da qualunque luogo voi siate, senza dover preoccuparsi di restare entro un preciso raggio di azione per tornare all’auto. Non sarà più necessaria la riserva di moneta per pagare il parchimetro e nessuna attività dovrà essere interrotta se non lo si desidera. Questo tipo di servizio non necessita di abbonamento e non ha costi aggiuntivi, quindi l’utente potrà servirsene o meno quando lo desidera.

L’SMS ormai è un metodo di comunicazione all’ordine del giorno. Se in un primo momento, quando si è diffuso era utilizzato per la comunicazione privata, oggi è uno strumento usato per lo più per servizi di comunicazione di servizi, utilizzato da aziende, da banche ed enti pubblici, come l’azienda sanitaria e i comuni, come nel caso dei parcheggi qui illustrato. Non è invasivo, non è percepito come fastidioso dalle persone e raggiunge perfettamente il destinatario desiderato, che quando preferisce può consultare la comunicazione arrivatagli via sms in piena tranquillità. Un servizio di comunicazione via SMS è il metodo perfetto per mettere in relazione un’azienda e i suoi servizi con i clienti e le persone. Il fatto che banche ed enti pubblici si servano di questo metodo è prova tangibile del fatto che sia qualcosa che funziona realmente.

Leave Your Comment

Your Comment*

Your Name*
Your Webpage